Guida alla scoperta di Maiorca in inverno

L’inverno é il periodo migliore per godere dei privilegi di vivere in un’isola.

Puó sembrare una frase paradossale, eppure é con la solitudine e la pacatezza dell’inverno che riesco ad apprezzarne la sua vera essenza. 

 

É il momento per fare passeggiate e perdersi in piccoli angoli di paradiso che racchiudono il segreto di come si é vissuto in quest’isola per millenni quando il turismo era ancora una chimera. 

Immersa nella tranquillità che pervade il paesaggio, mi sorprendo di come la natura riesca a sopravvivere alle situazioni avverse e in condizioni impensabili. É bastato un po d’acqua per far risorgere il miracolo della vita.

 

 

Quando visito un posto nuovo, mi piacerebbe sapere come poter vivere al meglio il luogo in quel momento. Ecco i miei consigli per goder di Maiorca in tutta la sua naturale bellezza durante questo periodo!

 

- É sicuramente il momento migliore per fare trekking in una delle zone piú affascinanti e sconosciute dell’isola: la Sierra de Tramuntana. Con la “Ruta de Pedra en Sec“si possono pianificare escursioni di un giorno o itinerari fermandosi a dormire nei rifugi indicati lungo il percorso che si estende dal sud al nord dell’isola. Un must che mi sono prefissa di fare quest’anno!

 

- Vedere il tramonto dal Cap Blanc: in inverno l’aria limpida e magari qualche nuvola sono gli  unici ingredienti necessari per un tramonto mozzafiato assicurato. La luce pura e debole di questa stagione disegna paesaggi incantati. Mi piace Cap Blanc in inverno per tanti motivi: perché si puó godere del tramonto sul mare, perché é un posto magnetico ed affascinante per i suoi dirupi a picco sul mare e infine per il paesaggio che si attraversa per arrivare fin li.

 

- Iniziano le  feste di Sant Antoni a Manacor e Pollença e Sant Sebastian a Palma. Sono un’opportunitá per ritrovarsi in strada a “torrar”un po di pane o qualche butifarró e scaldarsi con i faló. Le date da segnarsi sono 17 e 21 gennaio. L’ho giá detto che fiesta é la parola magica e che qui ne sono i padroni indiscussi.

- L’inverno é anche il momento in cui adoro dedicarmi alla degustazione dei piatti tipici. Essendo i piatti maiorchini abbastanza forti, come ad esempio l’agnello arrosto o la porchetta, richiedono un po di freddo che invogli a rinchiudersi in qualche ristorante sperduto nel centro dell’isola e farsi trasportare dai forti sapori della terra. 

- Prendere semplicemente la macchina e perdersi per strade sconosciute e deserte: il silenzio e la bellezza selvaggia ed inaspettata di certi luoghi potranno sorprenderti piacevolmente.

 Per me vivere d’inverno in un isola significa spogliarmi delle distrazioni del mondo per ritrovarmi nella contemplazione della vita che pulsa fuori dalla comodità e dal calore di casa.

C’é molta piú vita di quanto ci si possa aspettare in un’isola d’ inverno.

 

Be first to comment