Come visitare Maiorca: breve guida

Si avvicina la stagione estiva e molti amici e conoscenti che sanno che vivo a Maiorca mi chiedono consigli su cosa visitare, come muoversi o dove alloggiarsi…

Chi vive nell’isola ha una visione e un modo di scoprirla diversa ovviamente da chi ci viene solamente per qualche giorno o settimana, che vorrebbe  addentrarsi nello spirito isolano nel modo piú autentico possibile. Questa é una delle ragioni di vita di questo blog, attraverso il quale intento far scoprire e vivere Maiorca esattamente come l’ho vissuta e scoperta io, avvicinandomi ed addentrandomi in questa cultura con la visione critica e curiosa di una straniera!

Con questo stesso spirito vorrei darvi dei piccoli consigli su come visitare Mallorca nel modo migliore.

- DOVE SCEGLIERE DORMIRE: la prima cosa che sempre mi si chiede é dove consiglio dormire. Dipende sempre da che tipo di vacanza si sceglie di fare, ma quello che suggerisco sempre, in base anche alla disponibilitá economica, é di alloggiare in uno dei tanti incantevoli agriturismi o hotel boutique sparsi all’interno dell’isola. Questa scelta é motivata da due ragioni: prima di tutto perché normalmente gli hotel situati lungo la costa sono molto piú turistici e per questo anche meno autentici e poi perché in questo modo si é spinti a girare e scoprire spiagge diverse e i magnifici paesini e paesaggi che quest’isola ci regala.

hotel cas prebe

cas prebe alaro

Se dovessi consigliare qualche hotel, il primo che mi sento di indicare sarebbe sicuramente L’hotel rural di Cas Prebe in Alaró, perché ho avuto l’occasione di visitarlo personalmente in quanto é dove ho fatto alloggiare la mia famiglia la prima volta che sono venuti a trovarmi e ne sono rimasti affascinati per la bellezza del posto e la cura ed i dettagli con cui é stato ristrutturato ed arredato. E poi perché so che Elena, la proprietaria, tratta tutti i suoi ospiti con una gentilezza ed un’attenzione inimitabile, da farti sentire come in casa da amici.

hotel illa d'or

hotel illa d'or puerto

L’ultimo, e sempre personalissimo, consiglio dove scegliere di stare, se dovesse essere sulla costa sceglierei l’Hotel Illa d’Or del Puerto de Pollença perché ha un’aspetto coloniale che ti riporta all’epoca quando l’isola era visitata solamente da gente nobile e personaggi illustri, e poi perché ha una fantastica vista sulla baia di Pollença e si trova proprio di fronte al mare.

 

- COME VISITARE L’ISOLA: nonostante Maiorca disponga di discreti servizi di trasporto pubblici (sia treni che autobus) l’ideale ovviamente é poter affittare una macchina che permetta completa libertá di movimento per poter girare l’isola a proprio ritmo. C’é da dire che vista la grande offerta di agenzie che affittano macchine, prenotando con un certo anticipo si possono trovare prezzi ed offerte per tutte le tasche. Da segnalare inoltre che un’altra alternativa per conoscere l’isola é girarla in bici: il ciclismo é uno sport molto praticato qua sia per le favorevoli condizioni orografiche che climatiche. Sono soprattutto stranieri che vengono a praticare ciclismo per cui si é sviluppata un’eccellente rete di noleggio e assistenza nonché diverse convenzioni con bar e ristoranti sparsi per l’isola. A mio avviso la scelta migliore per addentrarsi nell’isola in tutti i sensi.

- DOVE MANGIARE: chi segue il blog o ci ha navigato un po, avrá giá scoperto un po di piú sulla cucina maiorchina e su alcuni ristoranti che ho personalmente provato e che consiglio non solo per l’ottima relazione qualitá prezzo, ma anche per il loro servizio, l’alta qualitá dei prodotti proposti e la loro rivisitazione dei classici piatti maiorchini cercando peró sempre di utilizzare prodotti tipici e locali. Alcuni di quelli citati nel blog sono Ca Na Toneta, Celler Can Amer o Celler Son Toreó. Come potrete notare, e non a caso, tutti questi ristoranti sono situati in paesini all’interno di Maiorca, perché é proprio in questi luoghi che si possono ancora degustare i piatti autentici.

- COSA VISITARE: a parte le spiagge che sono sicuramente la parte piú attrattiva dell’isola, ci sono posti che bisognerebbe, a mio parere, sicuramente visitare. Nella sezione VISIT del blog sono racchiusi una serie di post dedicati ai luoghi da visitare e scoprire dell’isola, che ho visitato personalmente e che racconto con la prospettiva di chi scopre Maiorca con gli occhi di una straniera, quale sono! Da non perdere una visita in qualsiasi paesino della Serra de Tramuntana che hanno un fascino speciale per trovarsi in una zona privilegiata perché montagnosa e quindi anche un po più isolati: Banyalbufar per le sue terrazze di vigne sul mare che ricordano la Liguria, Soller per la peculiaritá del paese che sembra star fuori da Maiorca, o Deiá un paesino famoso per essere abitato prevalentemente da artisti stranieri, per la sua vista al mare e la sua tranquillitá.

 

 

 

 

Be first to comment